www.mandalaraccontidiviaggio.com

Viaggi nell’anima e nel mondo

Notizie Lampo dal Mondo

Se parliamo di isole della Thailandia stiamo parlando proprio delle isole da sogno, quelle dove tutti vorremmo scappare nelle giornate grigie dei mesi invernali di casa nostra e l’immagine di queste spiagge punteggiate dai caratteristici faraglioni sono un ricordo destinato a rimanere impresso per tutta la vita. Veri paradisi dei mari del Sud, le isole thailandesi sono situate nell’Oceano Pacifico, precisamente nel Golfo di Thailandia e nell’arcipelago delle Andamane. Hanno scenari da favola inconfondibili, tra le spiagge di sabbia bianca (con il conseguente tono smeraldo del mare), e le pareti verticali di calcare sovrastate dalla giungla.
A circa un ora d’auto da Chiang Rai, verso Nord, si giunge a Mae Sai, una vivace cittadina tradizionale di confine. La cittadina è sul confine dal lato Thailandese con il Myanmar, ed è uno dei solo 4 punti di frontiera tra i due paesi in oltre 200km di confini; gli altri sono Myawaddy-Mae Sot, Htee Khee-Sunaron e Kawthaung-Ranong. È situata in posizione collinare affacciata sul fiume Mae Sai.
I mesi invernali possono rappresentare il periodo migliore per un viaggio stile avventura nel cuore della Thailandia. Ci aiuta il clima più mite (anche decisamente fresco, nelle montagne del nord) e soprattutto più secco che nel periodo dei monsoni. Naturalmente, il trekking è il modo migliore per visitare la Thailandia dei parchi e delle foreste. Tra questi, il Parco nazionale di Khao Yai è certamente il parco nazionale tailandese che dà maggiori emozioni. Il territorio è fantastico, tanto da essere dichiarato “parco” fin dal 1962, proprio per preservare questo gioiello.
Pagina 1 di 7