www.mandalaraccontidiviaggio.com

Viaggi nell’anima e nel mondo

Vietnam - Realizzare un sogno: la romantica Baia di Ha Long e le sue isole

Halong Bay piena di giuche

halog bay 002

halog bay 003

halog bay 004

La romantica Baia di Ha Long

Per me viaggiare è vitale come respirare e, quando penso di farmi un regalo si tratta sempre una destinazione lontana da visitare. Così per il mio ultimo compleanno volevo assolutamente uno scenario da sogno e me lo sono costruito: 3 giorni in giunca privata sulla Baia di Ha Long!
Come sempre, quello che ho vissuto è stato molto di più di quello che avevo immaginato… la baia di Ha Long è veramente stupefacente e addormentarsi su quelle acque accompagnate da un tramonto magico è stato davvero un compleanno da film. Non è un caso che per la sua particolarità e bellezza sia stata dichiarata Patrimonio dell’Unesco e sia stata lo scenario di film notissimi come Indocina e Il Domani non muore mai.

halog bay 005 halog bay 006

halog bay 007

Quasi 3000 isole

La Baia di Ha Long è un’insenatura situata nel golfo del Tonchino, in Vietnam, e comprende circa 3.000 isolette calcaree e numerose grotte carsiche. Tutta la zona occupa 120 km di costa, con circa 1.969 isolotti, mentre l’area protetta dall’Unesco comprende 775 isole. La baia si trova a 164 km ad est della capitale Hanoi, ed il suo nome, in lingua vietnamita, significa “dove il drago scende in mare”.

La leggenda del Dragone 

Secondo un’antichissima leggenda locale, gli dei mandarono una famiglia di Dragoni per difendere i vietnamiti dagli invasori cinesi. Essi scesero dal cielo e sputarono fiumi di gocce di giada, che caddero nelle acque di tale baia, provocando la formazione delle migliaia di isole e isolotti, costituendo così una sorta di muraglia difensiva dalle invasioni dei pirati.
Ogni luogo ha un nome particolare:

  • dove atterrò il dragone madre venne chiamato Hạ Long,
  • dove arrivarono i figli del drago fu nominato Bai Tu Long,
  • dove i figli agitarono violentemente le proprie code fu detto Bạch Long Vi.

Questi isolotti, la cui pietra calcarea è lavorata dagli agenti atmosferici, sono diffusamente rappresentati su dipinti cinesi e vietnamiti, spesso con le sampan, le tipiche imbarcazioni di legno, che si intravedono fitte lungo l’orizzonte.
La maggior parte delle isole hanno preso il nome dalla propria forma:

  • Voi ricorda un elefante,
  • Ga Choi un artiglio da combattimento,
  • Mai Nha un tetto.
  • Cat Ba è l’isola più grande, ricoperta per metà della sua superficie da un parco nazionale che ospita scimmie e oltre settanta specie di uccelli.

Molte delle isole sono vuote, altre contengono grandi grotte visitabili: Dau Go Cave è la più grande di tutta la baia, scoperta da esploratori francesi nel XIX secolo, ribattezzata Grotte des Merveilles..
Io ho visitato la Grotta della Sorpresa, costituita da tre grande e bellissime sale e nella seconda i trova una stupefacente roccia di forma fallica , illuminata di rosa,e che è considerata un simbolo di fertilità.

halog bay 008

halog bay 009

Il villaggio galleggiante

Le acque della Baia sono placide e tranquille, solcate solo dalle silenziose tipiche imbarcazioni asiatiche, simili a battelli, dove ho fatto il mio favoloso giro in un’atmosfera rarefatta e coloniale. Devo dire che ammirare il tramonto dal ponte superiore della giunca è stata davvero un’esperienza unica e molto romantica. All’interno della Baia è ancora presente un villaggio galleggiante: gli abitanti (e i loro animali domestici) vivono e lavorano in piccole capanne sull’acqua, e si spostano da una parte all’altra con le loro canoe. Il villaggio galleggiante di Vung Vieng è abitato da circa 50 famiglie di pescatori e coltivatori di perle. Quando ci sono arrivata le donne abitanti del posto mi hanno portano con le loro barche di bamboo a fare un giro attorno alle magnifiche rocce, nel silenzio della baia, dove si sentiva solo il rumore dei remi che affondavano nell'acqua.

halog bay 010

halog bay 011

halog bay 012

halog bay 013

halog bay 014

La Baia di Ha Long è considerata la 7 meraviglia naturale del mondo e devo dire che è un titolo che si merita completamente!

Il viaggio non finisce mai, solo i viaggiatori finiscono. (Josè Saramago).

Suggerimenti utili