www.mandalaraccontidiviaggio.com

Viaggi nell’anima e nel mondo

Per me viaggiare è vitale come respirare e, quando penso di farmi un regalo si tratta sempre una destinazione lontana da visitare così per il mio ultimo compleanno volevo assolutamente uno scenario da sogno e me lo sono costruito: 3 giorni in giunca privata sulla Baia di Ha Long!
Come sempre, quello che ho vissuto è stato molto di più di quello che avevo immaginato…

Il domani non muore mai è il diciottesimo film della saga di 007 e secondo con Pierce Brosnan nei panni di James Bond, uscito nel 1997 e diretto da Roger Spottiswoode.James Bond viene inviato in Afghanistan per neutralizzare una gang di commercianti d'armi, tra cui il pioniere del tecnoterrorismo Henry Gupta e Carver che  stimola la reazione dell'MI6 quando ha intenzione di scatenare una guerra tra Cina e Inghilterra, attraverso un'inquietante nave stealth, invisibile ai radar, che con una modifica al sistema GPS, affonda una fregata della marina militare inglese.

Indocina è un film del 1992 diretto da Régis Wargnier e interpretato da Catherine Deneuve e Vincent Perez. La pellicola ha ricevuto numerosi premi tra cui l'Oscar e il Golden Globe come miglior film straniero.

Il film è ambientato durante la lotta per l'indipendenza dell'Indocina francese tra gli Anni Venti e gli Anni Cinquanta attraverso due storie d'amore. La prima lega Eliane, ricca possidente francese e Jean Baptiste, tenente della Marina francese, la seconda lo stesso tenente con Camille, giovane principessa vietnamita e figlia adottiva di Eliane che lotta per l'indipendenza del Vietnam.

Se chiudo gli occhi e penso ad un colore per il Vietnam mi vedo circondata da mille sfumature di verde scintillante: ho scoperto in questo paese sono presenti più di 12.000 specie di piante, di cui ben 2.300 si sono dimostrate utili all’uomo e dalla foresta la popolazione ancora ricava cortecce, radici, erbe e fiori utili a curare molti disturbi.

L’acqua dei fiumi e dei mari mi attrae sempre moltissimo, forse per il mio stretto rapporto con l’inconscio, di cui è uno dei simboli archetipici e se posso, quando viaggio nel mondo, scelgo sempre un albergo che si affacci sulle acque…così ho fatto anche in Vietnam quando ho dormito a Hanoi, sul Fiume Rosso, a Hue, che si trova sul Fiume dei Profumi, ed a Hoi An sul Fiume Thu Bon.

The Quiet American (2002) un film di Phillip Noyce con Michael Caine, Brendan Fraser, Do Thi Hai.
Vietnam 1952. Il reporter britannico Thomas Fowler si trova nel sudest asiatico da lungo tempo quando nella sua vita entra Alden Pyle, un americano addetto al programma di assistenza sanitaria. Il giovane e quasi timido funzionario si innamora della giovane vietnamita, Phuong, che vive con Fowler. Nonostante questi lo aiuti in una missione difficile, gliela porta via perchè scopre che le promesse di matrimonio che l'uomo, ormai anziano, ha fatto alla ragazza non possono realizzarsi. Sarà però Fowler a scoprire altre (e ben più gravi) menzogne dell'americano. Noyce gira, da Graham Green, un film 'vecchia maniera' che ricorda il cinema degli anni ’60.

Nato nel 1938 a Firenze, giornalista e autore di innumerevoli libri. Tiziano Terzani è stato un profondo conoscitore del continente asiatico e uno dei giornalisti italiani di maggior prestigio a livello internazionale. E' stato inoltre autore di reportage e racconti tradotti in tutto il mondo. Per anni uno dei collaboratori di punta del Corriere della Sera. Nel 1971 diventa corrispondente dall'Asia per il settimanale tedesco Der Spiegel. E' vissuto a Singapore, Hong Kong, Pechino, Tokyo e Bangkok. E' scomparso il 28 luglio 2004.

Pelle di leopardo

di Tiziano Terzani

Maggiori informazioni

Quando, nel 1972, Tiziano Terzani arrivò in Vietnam, era – come scrive lui stesso – il giovane corrispondente «ottimista, sorridente e speranzoso raffigurato coi sandali di gomma dei vietcong in copertina». Consegnò la propria esperienza di testimone della guerra al diario che l’anno dopo apparve col titolo Pelle di leopardo, con riferimento alla carta del Vietnam a chiazze, a seconda che una zona fosse occupata dall’una o dall’altra delle parti in lotta.

Si ritrovò di nuovo in Vietnam nel 1975, e fu uno dei pochissimi giornalisti occidentali testimoni della liberazione di Saigon. Giai Phong!, pubblicato nel 1976, ricostruiva i retroscena diplomatici e di guerra di quei mesi febbrili. Qui i due libri vengono riproposti insieme: sono l’appassionante resoconto di un viaggiatore instancabile, sempre in prima linea, curioso di uomini e cose, e il «documento di un particolare momento nella storia di una rivoluzione, il momento in cui gli eroi non sono ancora stati rimpiazzati dai burocrati del terrore». 

Entrambi riflettono l’atmosfera, lo spirito di quel tempo in cui era ancora possibile riempire il futuro di speranze, di sogni: «avevo l’impressione di qualcosa di nuovo ed affascinante che veniva alla luce, qualcosa di magico come la vita di un neonato ». Poco importava, in quel momento, se il futuro aveva un volto antico e quel bambino si sarebbe rivelato ben presto «un mostro dal cuore di pietra», che sostituì una dittatura con un’altra. Scritte letteralmente tra due fuochi (quello americano e quello dei vietcong), queste pagine descrivono non solo le battaglie e gli orizzonti di una guerra che fu il mito e l’emblema di una generazione, ma anche la sofferenza delle popolazioni civili, il loro cambiamento materiale e morale dopo la fine degli scontri, tra fabbriche e chiese, rancori e perdono. 

L'amante è un film del 1992 diretto da Jean-Jacques Annaud, tratto dal romanzo omonimo e semi-autobiografico di Marguerite Duras.

Tratta di una relazione sessuale illecita tra una ragazza francese ed un facoltoso trentenne cinese. La vicenda si snoda intorno agli scenari stupendi della foce del fiume Mekong e le vie trafficate di Saigon, nell'Indocina francese degli anni trenta.

Parto per il Vietnam con coordinate geografico-letterarie molto diverse tra loro: la prima cosa che ho in testa è la parola Indocina utilizzata in passato per indicare la regione continentale del sud est asiatico tra India e Cina. Al giorno d'oggi questo termine si riferisce alla regione che si estende dal sud della Tailandia, attraverso il Laos, il Vietnam, la Cambogia e il Myanmar (ex Birmania), sviluppandosi fino al sud della Cina.

Questo Mandala e ' nato dopo il mio viaggio in Vietnam. Se ti piace coloralo come vuoi e lascia che ti ispiri per un tuo prossimo viaggio.

Se vuoi un aiuto per creare il tuo viaggio puoi contattarmi